Abusivismo: come scegliere il dentista e come tutelarsi

Spesso accade che, temendo un alto costo del dentista, si vada a cercare alternative per risparmiare. Non ci si rende conto di quanto sia alto il rischio di mettersi in mano a persone non abilitate a svolgere la professione odontoiatrica.

È forse il caso di fare qualche esempio: se avverto disturbi di udito mi rivolgo subito ad un medico specializzato in otorinolaringoiatria; se i disturbi riguardano la vista vado dall’oculista; se noto strane formazioni o macchie sulla pelle mi rivolgo al dermatologo. Una cosa è certa: se ho un malessere che non sia un semplice mal di testa non mi rivolgo ad un paramedico, ma pretendo di essere visto dal medico.

ABUSIVISMO: UN FENOMENO DA NON SOTTOVALUTARE

Il fenomeno dell’abusivismo nella professione odontoiatrica è molto più ampio di quanto non venga percepito: secondo le stime dell’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri, ben due terzi delle 15.000 persone che esercitano abusivamente la professione medica sono attivi nel campo dentistico. Questo vuol dire che, a fronte di 60.000 dentisti abilitati e regolarmente presenti nell’Albo degli Odontoiatri, ci sono 10.000 persone che esercitano la professione illegalmente, senza averne titolo.

Vale a dire che ogni sette studi dentistici attivi in Italia, uno è abusivo: è quindi necessario comprendere come tutelarsi ed evitare di mettere la propria preziosa bocca in mano a incompetenti senza scrupoli.

Chi sono queste persone? Nella maggior parte dei casi si tratta di odontotecnici che, sfruttando la facile confusione esistente tra i termini “odontoiatra” e “odontotecnico”, aprono studi dentistici senza avere i titoli di studio e i requisiti necessari. Generalmente un odontotecnico è diplomato in un istituto professionale per l’artigianato e non è laureato in medicina né odontoiatria: il suo mestiere è quello di costruire protesi dentali secondo le rilevazioni svolte dall’odontoiatra.

Altre volte il falso dentista opera senza avere titoli di studio o, in altri casi ancora, è laureato, ma non è iscritto nell’Albo degli Odontoiatri e non è quindi abilitato a svolgere la professione. Ricorda: l’odontoiatra è l’unica persona abilitata a effettuare manovre sulla tua bocca. Deve essere laureato in Odontoiatria e Protesi Dentaria o, alternativamente, in Medicina e Chirurgia e deve essere iscritto all’Albo degli Odontoiatri dell’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri.

Per questo motivo la legge inibisce chi non ha questi requisiti, dall’esercitare la professione dentistica, vietando sin dal 1928 (RD 1334/1928, art. 11) ogni rapporto diretto tra paziente e odontotecnico. Discorso differente per gli igienisti dentali, che comunque devono svolgere la propria funzione “su indicazione degli odontoiatri e dei medici chirurghi legittimati all’esercizio della odontoiatria”, come stabilito dal DM 137/1999 che definisce il profilo professionale dell’igienista.

 

QUALI RISCHI CORRIAMO RIVOLGENDOCI A UN DENTISTA ABUSIVO?

Perché rivolgersi a un dentista abusivo è rischioso? Il motivo è ovvio: vi mettereste in balia di una persona che non ha le competenze per potervi curare, con il rischio di essere sottoposto a terapie non idonee o non necessarie, come per esempio l’estrazione di un dente che era invece recuperabile.

A metà del secolo scorso l’odontoiatria era finalizzata alle estrazioni, alle otturazioni e alle protesi intese soprattutto come dentiere per le persone anziane; poi si iniziò a parlare di ortodonzia per raddrizzare i denti ai bambini; di chirurgia odontoiatrica neppure l’ombra, salvo tentativi disperati in conseguenza di gravi traumi. Fu in quegli anni che, per ignoranza generale e soprattutto per mancanza di attenzione da parte degli organismi competenti, iniziarono a diffondersi a macchia d’olio in tutto il territorio nazionale i cosiddetti dentisti abusivi, che erano dei semplici odontotecnici che si spacciavano per dentisti laureati in medicina e chirurgia.

Allora non si sapeva pressoché nulla di parodontologia, ortopedia facciale, implantologia, gnatologia, chirurgia maxillo-facciale, né delle tecniche estremamente sofisticate della ortodonzia e della odontoiatria estetica (utilizzate inizialmente solo da personaggi pubblici e dello spettacolo, ma che ora riscuotono sempre maggior interesse anche tra i “comuni mortali” per esibire sorrisi smaglianti con denti candidi e perfettamente allineati). E quelle citate sono solo alcune branche della attuale odontoiatria.

Il finto dentista non sa nulla di tutto questo, non è in grado di effettuare una diagnosi precoce di un tumore o di altre patologie del cavo orale che possono avere conseguenze anche estremamente gravi. Non può avvalersi del consulto o della collaborazione di un medico qualificato: deve far tutto da sé di nascosto e tenere tutto in segreto e questo è pericolosissimo.

Le cliniche abusive sfuggendo ai controlli di igiene che sono di prassi per quelle regolari, costituiscono un serio pericolo per la possibile inadeguatezza della sterilizzazione e disinfezione delle apparecchiature. Le conseguenze possono essere infezioni anche gravi, come l’epatite B e C e il virus HIV. Perché prendersi un così elevato rischio?

Purtroppo, nonostante queste cose siano note a gran parte della popolazione, la piaga dell’abusivismo odontoiatrico permane e sono molti gli italiani che ancor oggi si rivolgono agli abusivi, convinti di risparmiare. Salvo poi pagarne le conseguenze sia in denaro che in salute, essendo poi costretti a far riparare i danni da un dentista vero.

 

COME TUTELARSI DAI DENTISTI ABUSIVI

Molte persone invece sono in cura da abusivi senza neppure rendersene conto, convinte che si tratti di un dentista vero. Tutelarsi dall’abusivismo è invece molto semplice: il controllo può essere fatto comodamente da casa, prima dell’appuntamento. Se il dentista è abilitato alla professione, il suo nominativo deve comparire nell’Albo degli Odontoiatri: potrete cercare dunque il suo nome sul sito della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri (FNOMCeO) per verificare la sua presenza nell’Albo e consultare la sua scheda personale. Ecco il link: https://application.fnomceo.it/Fnomceo/public/ricercaProfessionisti.public?vmToForward=128

Se la persona a cui vi siete rivolti è un abusivo, è dovere del buon cittadino segnalarlo alle autorità, per permettere ai NAS (Nuclei Antisofisticazione e Sanità) dei Carabinieri di effettuare le necessarie indagini. La denuncia è anonima e può essere fatta presso l’Ordine dei Medici della vostra provincia, al numero verde 800.911.202 gestito dall’ANDI (Associazione Nazionale Dentisti Italiani) o direttamente ai Carabinieri.

 

DOC DENTISTI, DOTTORI ODONTOIATRI CERTIFICATI

DOC Dentisti è una struttura che si avvale di una ampia équipe di dottori odontoiatri, tutti laureati in Italia e iscritti all’Ordine, ciascuno con differenti specializzazioni che coprono tutte le branche della odontoiatria al fine di assicurare l’eccellenza delle prestazioni. La nostra è una delle rarissime strutture odontoiatriche accreditate da certificazione di qualità, che comporta un monitoraggio continuo sulla corretta esecuzione di ogni singolo processo e un impegno costante per la ricerca del miglioramento e dell’innovazione.

Siamo presenti sul territorio da oltre 25 anni e grazie a un sistema organizzativo efficiente in costante miglioramento, siamo in grado di praticare tariffe concorrenziali senza aver tuttavia la pretesa di competere con i “sensazionali” tariffari praticati da abusivi e pubblicizzati da sempre più diffusi studi dentistici low cost dell’est Europa.

Da noi i medici sono ed esercitano in qualità di liberi professionisti, in piena autonomia, secondo le tempistiche e modalità che ritengono più valide da caso a caso, senza sottostare a coercizioni o forzature riguardo alla scelta delle terapie, dei materiali, dei laboratori. Da noi il legame che si instaura tra medico e paziente è fondamentale e intoccabile perché ogni paziente è prezioso ed il nostro futuro dipende dalla sua soddisfazione.

Visita con attenzione tutte le sezioni del nostro sito per conoscerci meglio, per scoprire chi siamo e come lavoriamo e se poi vorrai venire a visitarci di persona sarai il benvenuto.

La nostra équipe è pronta ad accogliervi! I centri DOC Dentisti sono a:

Cantù (CO) – Tel: +39 031.711969 – e-mail: cantu@dentistidoc.it

Gerenzano (VA) – Tel: +39 02.96480378 – e-mail: gerenzano@dentistidoc.it

Numero verde: 800 194 028

Cantù +39 031 711969   |   Gerenzano +39 02 96480378